EMERGENZA CORONA VIRUS
contattateci su WHATSAPP :
366 2398512   

Idratazione in & out: sentirsi bene dentro e belli fuori.

Una corretta idratazione è necessaria per mantenere l'equilibrio dinamico tra l'apporto e la perdita di acqua. Il volume di acqua nel nostro corpo deve mantenersi pressoché costante per l'equilibrio complessivo dello stato di salute

Blog

L’acqua è la migliore bevanda per il nostro organismo, è infatti quanto occorre e basta per garantire una giusta idratazione senza alcun apporto di sostanze aggiuntive, a differenza invece delle bibite zuccherate.

Per un adeguato bilancio idrico si consiglia l’assunzione di acqua pari a 1 ml per ogni caloria consumata. Considerando per esempio una persona nella media, che praticando normale attività fisica brucia tra le 2000 e le 3000 calorie al giorno, ne consegue che l’apporto quotidiano di acqua - tra quella bevuta e quella assunta tramite gli alimenti - si aggira mediamente intorno ai 2-3 litri, quantità che cresce notevolmente con l’aumento dell’attività fisica.

Questo consiglio di benessere è importante in particolare durante l'autunno e l'inverno. Infatti, nelle stagioni più fresche, l'idratazione è un parametro fondamentale per ridurre la sensazione di freddo, aiutare la depurazione dell'organismo e la termoregolazione corporea.

Anche la pelle, in questo periodo, subisce un rallentamento di tutte le sue principali attività: per questo motivo non dev'essere trascurata e va idratata profondamente, in particolare mediante la propria beauty routine strettamente legata alle esigenze dello specifico tipo di pelle di ognuno.

La cute, lo strato più superficiale dell’epidermide, contiene il 20% dell’acqua del nostro organismo. L'idratazione della pelle può dunque considerarsi un segnale chiaro di un buono stato di salute complessivo. Una pelle ben idratata ha dei caratteri distintivi inconfondibili: è morbida, elastica, ha un colorito luminoso, non “tira” e non dà segni di irritazione.

Un aiuto fondamentale per dissetare adeguatamente la nostra cute viene dall’uso di creme e sieri a base di sostanze rigeneranti. L’alta qualità delle materie prime che compongono i prodotti è un fattore fondamentale perché la pelle possa nutrirsi correttamente di questi principi attivi,

Sono diversi i principi attivi utili per raggiungere lo scopo:

  • Acido Ialuronico: idrata e rigenera la pelle dal suo interno, creando un film protettivo che serve a trattenere l’acqua che determina l’idratazione della pelle.
  • Acido Lattico: un acido naturale che lavora per eliminare le cellule morte stimolando la rigenerazione, ideale per le pelli molto secche e disidratate.
  • Aloe Vera: è una pianta dalle mille proprietà e benefici i cui principi attivi favoriscono lidratazione della pelle, la rigenerazione cellulare e la protezione in caso di allergie e patologie gravi della pelle.
  • Bardana: dal potere lenitivo ed idratante è un grande alleato per le pelli miste o grasse.
  • Olio di Jojoba, Burro di Karitè e Olio di Mandorla: sono i tre ingredienti base nelle creme per le pelli molto secche e hanno un effetto emolliente, idratante e lenitivo.
  • Miele: elemento naturale utilizzato soprattutto per il suo potere antimicotico e antibatterico.
  • Retinolo: la preziosissima Vitamina A, utilizzata negli ingredienti delle creme idratanti, è capace di penetrare in profondità e ricostruire la pelle dall’interno.
  • Vitamina C e Vitamina E: la loro azione antiossidante e protettiva contro i raggi del sole nocivi per la pelle, anche nelle stagioni più fredde.

L’applicazione quotidiana di prodotti di qualità aumenta l‘idratazione superficiale e profonda della pelle. Per ottenere il massimo risultato dai sieri e dalle creme è importante applicarli effettuando un massaggio con movimenti circolari, in modo da riattivare il microcircolo. Non bisogna comunque dimenticare l’importanza della quantità di idratazione quotidiana da apportare al nostro organismo grazie al consumo di frutta e verdura e bevendo il giusto quantitativo di acqua al giorno.

Commenti

Nessun commento attualmente presente


Invia un tuo commento: